giovedì 18 giugno 2015



RED- KERSTIN GIER -1° OBIETTIVO DELLA CHALLANGE RAGGIUNTO 


CIAO A TUTTI 
sono felice perchè ho raggiunto il primo obiettivo della Challange , l' obiettivo numero 8 ovvero 

                               un libro che contenga il tuo colore preferito 

la mia scelta è caduta ovviamente su RED di Kerstin Gier, il rosso è il mio colore preferito sappiatelo.


    TRAMA 

Questo libro parla di una ragazza che conduce una vita normale : scuola , amiche, ecc.. un giorno si trova a viaggiare nel tempo inspiegabilmente ma una spiegazione c'è ovvero lei è portatrice di un gene( almeno così si pensa) che le permette di viaggiare nel tempo per pochi secondi. Questo crea degli attriti con sua cugina Charlotte che era lei , secondo dei calcoli, che doveva avere il gene. 
I viaggiatori nel tempo sono dodici, devono essere trovati e il loro sangue deve essere messo in un cronografo che permetterà loro di risolvere un segreto...il primo cronografo è stato rubato da due giovani e non si sa bene il motivo. Questo cronografo è presente anche nel passato però la regola dei guardini impone che non deve essere portato nel epoca attuale. 







AMBIENTAZIONI 

Mi sono piaciute molto le ambientazioni , tra passato e presente.

PERSONAGGI 

La protagonista Gwen mi è piaciuta molto, non è la solita protagonista femminile immatura , inetta cerca di capire quello che le sta succedendo e non se l ha prende con la madre quando sa che le ha nascosto la verità.
La madre appunto Grace, è un personaggio a mio avviso pseudo-negativo perchè non rivela assolutamente nulla alla figlia per anni e non dice a nessun componente della famiglia che ha fatto un qualcosa nel passato ( non voglio far spoiler) ; se avesse rivelato ai tempi determinate cose forse non ci sarebbe stato l'attrito tra Charlotte e Gwen.
L'amica Lesli l'ho trovata molto simpatica, sostiene l'amica , sa tutto sulla sua famiglia e il suo segreto.
Le altre protagoniste femminili non mi sono piaciute tipo la nonna , la mamma di Charlotte , pesante come l'uranio impoverito.
I personaggi maschili sono veramente pochi. Gideon non sono riuscito bene ad inquadrarlo, non è ne carne ne pesce al momento , Gordon il compagno di scuola , un po sfigato, non mi è piaciuto molto ma uno che mi ha colpito molto e purtroppo non è stato approfondito è il duca di Sait Germain, uomo misterioso, di lui se ne dicono di tutti i colori ma cosa nasconde veramente?

CONSIDERAZIONI 

Questo libro è bellissimo anzi è stupendo. 
Ho trovato la trama molto originale, i viaggiatori del tempo che devono risolvere questo segreto, e la cosa bella è che i viaggi non sono programmati tramite la volontà ma avvengono all'improvviso.
La narrazione è in prima persona ma da un giudizio obiettivo sulla cose , la protagonista non ci fa sapere il suo personale giudizio su persone o cose; solo che avrebbe potuto soffermarsi su determinate cose che secondo me vengono leggermente trascurate.
La costruzione dei protagonisti è fatta molto bene.
E' un libro che a me a preso tantissimo, infatti l'ho finito veramente in poco tempo. Adesso non vedo l'ora di vedere come va a finire.. 
Consigliatissimo.

VOTO 


FINALMENTE UN LIBRO DA CINQUE STELLE MERITATISSIME.

lunedì 15 giugno 2015



MERLINO - IL DESTINO DI UN GIOVANE MAGO 

SALVE A TUTTI 
oggi recensione fresca fresca, ho appena finito di leggere questo bel libro e voglio parlarvene oggi, in modo fresco fresco come il pesce appena pescato.

 TRAMA 

Siamo nel 450 a.c in Gran Bretagna ed è qui che nasce un bambino dai capelli rossi e quindi maledetto, la madre è una nobile ma il padre non si sa chi sia. Il nonno decide di tenerli nascosta la sua nascita e in un primo momento vuole sbarazzarsi di lui.. 
Merlino cresce e le sue notti vengono tormentate da due draghi che lottano tra di loro : uno rosso e uno bianco e il suo destino sarà legato a quello del re Vortigern, un re ossessionato da questo sogno..














PERSONAGGI


I personaggi sono strutturati molto bene . Merlino è un ragazzo che deve scoprire tante cose non si tira indietro anche se in questo primo volume la sua figura è molto poco chiara. Altri personaggi che mi sono piaciuti è quello del giullare Eric , che è come una sorta di mentore per il nostro eroe .
Il nonno di Merlino , il re Deer , l'ho provato a volte poco magnanimo , già leggendo le prime pagine ho immaginato che fosse molto ma molto più brutale. 
E poi c'è il padre di Merlino che non si sa chi sia.

AMBIENTAZIONI 

Vengono ben descritte anche se non viene dato loro la giusta importanza

CONSIDERAZIONI 

Era un libro che ho sempre visto in libreria ma non avevo mai comprato perchè ho detto :" la solita carne trita e ritrita che ci hanno appioppato in tutte le salse". Merlino prima presentato come vecchietto simpatico mentore di Semola, poi qualche anno fa c'è stata una serie televisiva dove parlava dell'infanzia di Merlino e veniva presentato come una sorta di " schiavetto " di Re Artù e quindi mi ero leggermente stufato delle solite cose già viste.
Invece mi sono ricreduto ; ho trovato una storia, seppur rivolta ad un pubblico molto giovane, ed una scrittura molto matura che può essere letto a qualsiasi età. 
La narrazione non è banale anche se il protagonista è giovane; avrei forse dato più importanza alle ambientazioni descritte in maniera poco approfondita ; ovvio che non pretendo la descrizione del palazzo mattone per mattone ma almeno dare delle informazioni in più su dove si muovono i personaggi non sarebbe male.
Nel complesso un bellissimo libro e ha delle buone premesse per essere una bella saga fantasy.

VOTO 




PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO - IL MARE DEI MOSTRI

ECCOMI DI NUOVO CON VOI con la recensione del secondo volume di Percy Jackson.



TRAMA 

il nostro caro Percy è uscito indenne dalla prima missione ma mica adesso può riposarsi tranquillamente. Il suo amico Grover è prigioniero di un orrendo mostro , il campo mezzosangue è in pericolo e il Vello d'oro è sparito. Il nostro Percy ritroverà un fratello perduto e dovrà intraprendere un lungo e affascinante viaggio.

PERSONAGGI 
I personaggi sono quelli che abbiamo incontrato nel capitolo precedente e devo dire che qui Annabelle mi è piaciuta di più ; al inizio l'ho trovata molto snob, spocchiosa, con la puzza sotto il naso mentre adesso si sta aprendo e si sta fidando di Percy , sta abbattendo quel muro di pregiudizi che aveva eretto per il fatto che il padre di Percy, Nettuno e la madre di Annabelle , Atena, hanno avuto delle divergenze in passato e che  a suo dire sono insormontabili e irrisolvibili : proprio per questa faida tra i genitori loro non posso diventare amici.
Qui però vediamo il lato più umano di Annabelle e questo ci piace.

CONSIDERAZIONI 

Rispetto al primo mi è piaciuto meno, alcune parti non mi sono piaciute , secondo me sono state abbastanza banali e poco significative ai fini della narrazione. Mi sarei aspettato lo stesso tono del primo , invece no , ma comunque rimane lo stesso un bel libro.
Percy qui matura e cresce e questo è positivo in quanto sono stufo di vedere personaggi che si fossilizzano sempre su determinate caratteristiche e li rimangono , anzi , a volte peggiorano anche.
Non vedo l'ora di continuare questa emozionante saga.

VOTO 



LA SUFFICIENZA MERITATA COMUNQUE..

ALLA PROSSIMA 


                    SUMMER READY CHALLANGE



Ciao a TUTTI ho deciso di partecipare alla Summer Ready challange ideata dal blog Who is Charlie? Cos'è una challange? 
La Challange si compone di 10 obiettivi da raggiungere in un tempo limite; è iniziata oggi e finirà il 31 agosto. Ad ogni obiettivo si doveva scegliere un libro che segua i criteri . Oggi vi presento la mia 


1 OBIETTIVO: UNA COPERTINA CHE RICORDA L'ESTATE 



2° OBIETTIVO: UN LIBRO CHE FA PARTE DELLA TUA CONFORT ZONE , IN CUI TI SENTI A TUO AGIO 



3° OBIETTIVO : UN LIBRO CON UN PROTAGONISTA MASCHILE 



4° OBIETTIVO UN LIBRO CHE FA PARTE DI UNA SAGA 



5 OBIETTIVO: UN LIBRO SCELTO DA QUALCUN ALTRO 



6° OBIETTIVO : UN LIBRO TRA GLI ULTIMI ACQUISTI 



7° OBIETTIVO : QUALCOSA DI SINISTRO STA PER ACCADERE...


8° OBIETTIVO: UN LIBRO CHE CONTENGA IL TUO COLORE PREFERITO: 


9° OBIETTIVO:UN LIBRO CON UN AUTORE/AUTRICE ITALIANO


10 OBIETTIVO : UNA NUMERO UNA LETTERA  UN LIBRO allora ho scelto un numero da 1 a 26 e io ho scelto l'8 che corrisponde alla lettera H 




PERCY JACKSON E GLI DEI DELL'OLIMPO -IL LADRO DI FULMINI

salve a tutti ben ritrovati
scusate la lunga assenza ma avevo il pc rotto e quindi non ho potuto recensire le mie ultime letture ma ora eccomi qui.
Oggi in questa giornata a dir poco uggiosa, voglio parlarvi di un libro che ho sempre snobbato , se devo essere totalmente sincero, poi ne parlavano tutti e ho deciso di comprarlo.
Il libro in questione è il primo volume della saga Percy Jackson

      TRAMA 

Percy Jackson vive con la madre ed il patrigno, a scuola non è un genio perchè soffre di dislessia, che è un disturbo del sistema nervoso che non fa vedere bene le lettere dell'alfabeto. 
Un giorno , durante una gita , viene aggredito dalla sua insegnante che in realtà è un mostro. Da quel momento scoprirà che è figlio del dio Nettuno ed è quindi un Mezzosangue, anche se scondo me il termine è usato impropriamente. 
Qualcuno ha rubato la Folgore di Zeur e rischia di scatenare una guerra; Percy insieme ad Annabelle e Grover intraprenderà un viaggio per recuperarla. Chi sarà stato?








PERSONAGGI 

I personaggi sono descritti molto bene. Percy non è il solito personaggio ORFANO come nel 99,99% dei libri - anime ecc.. ha una mamma e un papa , anche se il padre latita un pochino. 
Di lui mi è piaciuto la sua intraprendenza, la sua determinazione. 
Grover è spassoso , è un satiro e fa di tutto per proteggere Percy. Il suo compito è quello di trovare Pan, il suo dio , da tempo scomparso.
Annabelle è la figlia di Atena , tra sua madre e il padre di Percy non scorre buon sangue... al inizio l'ho trovata molto antipatica , i genitori si odiano si devono odiare anche i figli ma dove sta scritto? 
Intraprende questa missione con lo stesso entusiasmo che aveva Maria Antonietta prima di recarsi al patibolo. Non si fida di Percy , gli dice e non gli dice , nasconde qualcosa ..è molto vaga...


CONSIDERAZIONI 

Seppur li libro sia rivolto ad un pubblico leggermente più giovane del mio , l'ho apprezzato molto, mi è piaciuta molto la mitologia ,la rievocazione dei miti ecc.. 
Alcuni dicono che è molto simile ad Harry Potter, secondo me assolutamente no perchè sono due cose completamente diverse. Allora tutte le volte che c'è un portagonista che ha 13 anni e frequenta una scuola dobbiamo per forza supporre che lo scrittore abbia attinto dalla Rowling? Il fantasy se vediamo bene segue dei punti che sono comuni in tutti i libri che trattano questo genere, quindi trovo assolutamente inappropriato fare dei paragoni. 
E' una lettura piacevole, molto scorrevole , coinvolgente, i personaggi sono carini , e credo che Percy sia uno di quei pochi protagonisti che non rimangono fossilizzati ma che avrà un'evoluzione.
Spero.

VOTO